Corso di laurea triennale Scienze Ambientali e Protezione Civile

Corso di Laurea triennale Scienze Ambientali e Protezione Civile
Coorte 2017/2018
Presidente Prof. Giuseppe Scarponi - tel. 071 2204514 - email: g.scarponi@univpm.it
Responsabile Qualità Prof. Alessandra Negri - tel. 071 2204709 - email: a.negri@univpm.it Manifesto Scienze Ambientali e Protezione Civile Part-Time
Presentazione
Il Corso di Laurea in Scienze Ambientali e Protezione Civile ha la durata di tre anni.
Il Corso prevede 20 esami e attività di stage presso strutture pubbliche o laboratori privati. Per l’accesso al corso di Laurea in Scienze Ambientali e Protezione Civile non è previsto un test di verifica delle conoscenze prima dell’iscrizione.
Il Corso di Laurea è stato attivato nell'A.A. 2002/2003 a conclusione di un processo di progettazione attuato in collaborazione con enti locali, quali il Comune di Falconara (Provincia di Ancona), l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente delle Marche (ARPAM) ed il Dipartimento Nazionale e Regionale della Protezione Civile. Il piano didattico ha quindi tenuto conto della domanda di formazione in campo ambientale e di protezione civile che deriva dal territorio locale e non solo. Infatti il Corso di laurea integra, all'interno della classe L-32 (Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura), conoscenze delle scienze matematiche, fisiche e naturali di base con competenze approfondite inerenti: ambiente ed ecosistemi, cambiamenti globali, pericolo idrogeologico, sismico e vulcanico, inquinamento e degrado ambientale, tecniche di monitoraggio, tecnologie di bonifica ambientale.
Su questa base scientifica si inserisce una formazione specialistica di protezione civile in termini di previsione, prevenzione e gestione delle emergenze, che rende questo corso unico nel panorama italiano.
Didattica erogata
Programmi degli insegnamenti
Tutor
Flyer
Obiettivi formativi specifici del corso
I laureati in Scienze Ambientali e Protezione Civile debbono acquisire un'approfondita conoscenza dei sistemi di controllo delle condizioni ambientali e delle tecnologie più avanzate in grado di assicurare l'approccio multidisciplinare necessario per la soluzione delle problematiche ambientali. Il corso di laurea in Scienze Ambientali e Protezione Civile intende formare inoltre delle figure professionali in grado di gestire i sistemi di monitoraggio delle condizioni ambientali, delle eventuali alterazioni dovute ad eventi catastrofici e all'impatto delle attività antropiche, e di coordinare le molteplici attività riconducibili alla protezione civile: analisi e previsione dei rischi, prevenzione, gestione delle emergenze e soccorso, interventi postemergenza necessari a garantire il ritorno ad una situazione di normalità. La complessità di queste problematiche e lo sviluppo di metodologie innovative in questi settori richiedono la formazione di specialisti forniti di preparazione universitaria multidisciplinare e che abbiano completato le loro conoscenze anche con esperienze sul campo.
Al fine del raggiungimento degli obiettivi formativi il Corso di Laurea in Scienze Ambientali e Protezione Civile prevede:
- Elementi di base di chimica, fisica, matematica, statistica.
- Conoscenze di base di scienze naturali tese a dare un'adeguata conoscenza delle caratteristiche biotiche ed abiotiche del sistema Terra.
- Conoscenze di base di termodinamica, trasmissione del calore e benessere ambientale.
- Discipline specialistiche riguardanti lo studio teorico e metodologico della protezione ambientale, quali: ecologia; valutazione dell'impatto ambientale; aspetti normativi in materia ambientale; metodi di ripristino dell'ambiente naturale e metodologie informatiche per lo studio delle condizioni ambientali
- Discipline specialistiche riguardanti lo studio teorico e metodologico della protezione civile quali: prevenzione e previsione catastrofi naturali; disastri ed emergenze; ordinamento di protezione civile; emergenze sanitarie; fondamenti di rischi geoclimatici; strumenti informatici e telecomunicazioni per la protezione civile.
- Attività tese alla conoscenza della lingua inglese.
- Attività sperimentali, di laboratorio o di campo per non meno di 26 ore.
- Attività volte ad agevolare le scelte professionali basate su periodi di tirocinio presso laboratori universitari, centri di ricerca e coordinamento della protezione civile regionale e nazionale, enti pubblici o imprese private coinvolte nelle problematiche ecologiche e della protezione civile. 
Il corso prepara alle professioni di: 
- Tecnico di laboratorio analisi ambientali chimiche, biologiche, microbiologiche
- Esperto della gestione di attività di protezione civile
- Tecnico del monitoraggio ambientale
- Tecnologo del recupero ambientale
Esperto in valutazione di impatto ambientale
Professioni Istat:
  • Tecnici del controllo ambientale
  • Tecnici della raccolta e trattamento dei rifiuti e della bonifica ambientale
Prospettive occupazionali
Gli sbocchi occupazionali attesi riguardano l'accesso a: strutture pubbliche e private preposte al controllo ed alla protezione dell'ambiente, alla valutazione dell'impatto ambientale ed al recupero di ambienti naturali alterati (Agenzie nazionali e regionali per la protezione dell'ambiente, ecc.), strutture pubbliche o private dedicate al monitoraggio ambientale, enti nazionali e locali con funzioni di protezione civile, strutture pubbliche o private di ricerca applicata allo studio delle condizioni dell'ambiente e dei problemi di inquinamento, con funzioni tecniche (Università, CNR, ENEA, ecc.). Industrie di varia natura (chimica, estrattive, manifatturiere, elettroniche, biotecnologiche, ecc.). Enti pubblici (ministeri, regioni, comuni). Istituti di istruzione (insegnate tecnico).
Funzione in un contesto di lavoro:
Capacità di cooperare in emergenza ambientale e di protezione civile
Capacità di effettuare una valutazione della qualità di sistemi ambientali
Capacità di gestire sistemi di monitoraggio ambientale
Capacità di valutare ed interpretare dati ambientali
Capacità di effettuare prelievi in campo ed analisi di laboratorio (chimiche, biologiche, microbiologiche) di campioni ambientali
Capacità di usare strumenti informatici e di comunicazione per la protezione civile ed ambientale
Capacità di svolgere consulenza in campo ambientale (valutazione di impatto ambientale)
Capacità di svolgere consulenza in ambito di protezione civile (stesura e valutazione dei piani di emergenza)
Capacità di coordinare progetti di educazione ambientale
Capacità di svolgere funzioni di autorizzazione e controllo del rispetto della normativa ambientale presso gli enti pubblici
diga del Vajont
Home